Il Tartufo Bianco

Leave a comment


Il Tartufo è una delle più alte espressioni della cucina astigiana, il suo aroma e il suo gusto inconfondibile conferiscono prelibatezza a piatti semplici e rendono ancor più profumati i menu a cinque stelle.

Il tartufo è un fungo ipogeo che appartiene alla famiglia delle tuberacee.
A maturazione adeguata trasmette un intenso profumo composto da aromi che evocano quelli dell’aglio, del fieno, della terra bagnata, del miele, del fungo e delle spezie: deve avere gleba compatta, di colore marroncino tonalità direttamente proporzionale al grado di maturazione, percorsa da venature biancastre derivate da filamenti di ife. Il tartufo trova il suo habitat ideale in terreni freschi e umidi ad una profondità di dieci/quindici centimetri, soprattutto presso le radici di farnia, cerro, rovere, pioppo, salice, tiglio e nocciolo.

Per conoscere le quotazioni del tartufo si può seguire il Borsino del Tartufo presso Camera di Commercio di Asti nella sezione “Novità”

http://www.at.camcom.it

Advertisements

LE CHIESE ROMANICHE NELL’ASTIGIANO

1 Comment

Le chiese romaniche sono uno dei grandi patrimoni storico, culturale e artistico della provincia di Asti. Preziose testimonianze del medioevo, questi gioielli sono prevalentemente ubicati nella parte settentrionale della provincia.
Edificate tra il XI e XII secolo, erano luoghi di sosta durante i lunghi pellegrinaggi del medioevo e nello stesso momento fungevano anche da chiese dei piccoli villaggi che sorgevano sulle colline dell’Astigiano.
La storia volle che con la costruzione dei castelli, come difesa, e le creazioni di nuovi insediamenti, per motivi strategici, quei piccoli villaggi venissero abbandonati e le pievi fossero trasformate in cappelle cimiteriali o chiese campestre.
Alcune sono arrivate in buone condizioni fino ai giorni nostri, altre, abbandonate e completamente isolate,
sono state del tutto restaurate, molte conservano un patrimonio scultoreo di grande valore, alcune hanno conservato tracce romaniche, altre invece sono rimaste solo ruderi.
Vi invitiamo alla scoperta di questi luoghi incantati, suggestivi e affascinanti che vi porteranno indietro nella storia del Monferrato Astigiano.

ASTIgiano da scoprire..

1 Comment

Al centro del Piemonte a soli 50 Km da Torino con una comoda ed efficiente rete di collegamenti con quella che fu la prima capitale d’Italia, sorge l’antica città di Asti, con il suo affascinante centro storico, ricco di testimonianze di un glorioso passato, con le sue torri, i suoi palazzi.
L’Astigiano e l’area collinare che si estende a Sud di Torino è una delle più famose regioni vinicole italiane, nota soprattutto per i suoi vini rossi doc e gli spumanti.
Non a caso quindi queste colline sono anche conosciute come le Terre dei Santi e della spiritualità. Da qui passavano infatti la via Francigena e la Transromanica, due antichi tragitti percorsi ogni anno dai pellegrini che dal Nord Europa si avventuravano alla volta di Roma, capitale del mondo Cristiano.
Asti legata al suo fastoso passato che rivive ogni anno nel suo Palio, vivace e commerciale nei suoi mercati settimanali, ricca di eventi culturali ed enogastronomici che rendono ancora più piacevole una sosta.