Le chiese romaniche sono uno dei grandi patrimoni storico, culturale e artistico della provincia di Asti. Preziose testimonianze del medioevo, questi gioielli sono prevalentemente ubicati nella parte settentrionale della provincia.
Edificate tra il XI e XII secolo, erano luoghi di sosta durante i lunghi pellegrinaggi del medioevo e nello stesso momento fungevano anche da chiese dei piccoli villaggi che sorgevano sulle colline dell’Astigiano.
La storia volle che con la costruzione dei castelli, come difesa, e le creazioni di nuovi insediamenti, per motivi strategici, quei piccoli villaggi venissero abbandonati e le pievi fossero trasformate in cappelle cimiteriali o chiese campestre.
Alcune sono arrivate in buone condizioni fino ai giorni nostri, altre, abbandonate e completamente isolate,
sono state del tutto restaurate, molte conservano un patrimonio scultoreo di grande valore, alcune hanno conservato tracce romaniche, altre invece sono rimaste solo ruderi.
Vi invitiamo alla scoperta di questi luoghi incantati, suggestivi e affascinanti che vi porteranno indietro nella storia del Monferrato Astigiano.

Advertisements